Regolamento per il funzionamento del Comitato Scientifico

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO SCIENTIFICO NATO DAL PROTOCOLLO D’INTESA TRA M.I.CRO. ITALIA ODV, REGIONE PUGLIA E AZIENDA SANITARIA LOCALE DI BARI

Art. 1
Oggetto
Il presente regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Comitato Scientifico nato dal protocollo d’intesa tra M.I.cro. Italia ODV, Regione Puglia e Azienda Sanitaria Locale di Bari (d’ora in poi ASL BA) stipulato in data 11/01/2018.

Art. 2
Finalità
Il Comitato Scientifico ha il compito di formulare proposte e pareri sui progetti presentati dall’associazione negli ambiti di cui all’art. 2 del protocollo d’intesa, valutandone altresì la fattibilità tecnica e la sostenibilità economica. Il Comitato dovrà pertanto ritenersi a carattere consultivo.

Art. 3
Composizione e nomina
Il Comitato Scientifico paritetico ASL BA ed Associazione M.I.cro. Italia ODV sarà composto da n. 6 membri, oltre il presidente, per metà nominati dalla ASL BA e per metà da Associazione M.I.cro. Italia ODV.
La carica di Presidente pro-tempore del Comitato sarà ricoperta dal Direttore Medico di Presidio della ASL BA o da suo delegato.
E’ a discrezione del Comitato Scientifico avvalersi di altri colleghi o di altro personale tecnico non facente del Comitato stesso per lo svolgimento della propria attività.

Art. 4
Durata
I componenti del Comitato Scientifico permangono in carica per un periodo di tre anni a decorrere dalla data di adozione dell’atto di nomina, salvo dimissioni volontarie o specifica proroga e possono essere rinominati.

Art. 5
Avvicendamento dei componenti
Eventuali dimissioni volontarie del Comitato Scientifico dovranno essere formalizzate per iscritto e gli stessi dovranno essere sostituiti secondo quanto disposto nell’art. 3.
I componenti del Comitato Scientifico sono tenuti a partecipare regolarmente alle riunioni; l’assenza non giustificata per un anno solare fa decadere la carica d’ufficio.

Art. 6
Funzioni
Il Comitato Scientifico ha le seguenti funzioni:
supervisionare, per le materie di competenza, i progetti di ricerca, l’attività scientifica e divulgativa promossa dagli enti firmatari del protocollo;
suggerire, agli enti firmatari, iniziative di ricerca e di aggiornamento scientifico aventi per oggetto le M.I.C.I. e il benessere dei pazienti;
elaborare proposte relative a organizzazione, gestione e svolgimento dell’attività ambulatoriale;
favorire lo sviluppo di iniziative rivolte alla diffusione delle informazioni riguardanti la malattia di Crohn e la Colite Ulcerosa (M.I.C.I.) e alla prevenzione;
Erogare borse di studio a fronte di bandi o progetti previsti dagli enti firmatari e organizzare corsi di formazione del personale nell’ambito delle M.I.C.I.

Art. 7
Convocazione e validità delle sedute
Il Comitato Scientifico per svolgere le proprie funzioni, si riunisce di norma tre volte l’anno ed è convocato dal Presidente del Comitato stesso. A fronte di esigenze straordinarie potranno essere potranno essere richieste ulteriori convocazioni su richiesta di uno degli enti firmatari il protocollo d’intesa.
La convocazione per le sedute ordinarie è comunicata per posta elettronica almeno sette giorni prima della data fissata per la relativa seduta. Nei casi di urgenza, il Comitato Scientifico può essere convocato, mediante telegramma, telefax o messaggio di posta elettronica da inviarsi almeno quarantottore prima, contenente l’indicazione di data, ora, luogo della riunione e degli argomenti da trattare. Il Comitato prevede comunque un calendario di massima delle proprie riunioni.
Per la validità delle sedute del Comitato è necessaria la presenza di almeno la metà più uno dei componenti. Non sono ammesse deleghe. Hanno diritto di voto solo i membri del Comitato.
Le decisioni del Comitato sono prese a maggioranza semplice dei presenti purché sia verificato il numero legale. Eventuali pareri discordanti, saranno annotati, su richiesta, nel verbale.
Il verbale viene verificato dal Presidente per approvazione e inviato a tutti i componenti del Comitato e agli enti firmatari.

Art. 8
Partecipazione alle riunioni
Possono partecipare alle riunioni:
eventuali esperti invitati dal Comitato Scientifico per specifici motivi a scopo consultivo.

Art. 9
Disposizioni finali
La partecipazione al Comitato Scientifico è a titolo gratuito oltre che per i componenti di parte pubblica anche per quelli di parte associativa, in ossequio al principio di solidarietà che permea l’intero progetto.

x

Questo sito utilizza cookies propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la Cookie Policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all’uso dei cookies.

Accetto Centro privacy Ulteriori informazioni sulla nostra politica sui cookie