30 MARZO

M.I.Cro. Italia ODV : Perché Camminare è Salute

“M.I.Cro. Italia – ODV : Perché Camminare è Salute”
Giornata dedicata al Benessere nell’Habitat Rupestre

L’associazione “M.I.Cro. Italia – ODV”, in collaborazione con il Consorzio “Sguardi Rupestri” e SASSIGRAVINA s.r.l.s., ha organizzato per domenica 15 aprile 2018 una giornata dedicata alla informazione e sensibilizzazione dell’importanza dell’attività motoria anche per la prevenzione delle malattie infiammatorie croniche intestinali. Uno stimolo all’attività fisica e alla prevenzione che va rivolta ad una intera comunità per traguardare ad un corretto stile di vita.

“Siamo partiti dalla convinzione – sottolinea Vincenzo Florio presidente dell’Associazione M.I.Cro. Italia – ODV – che uno stile di vita sano e una dose adeguata di movimento devono essere elementi fondamentali della vita di tutti, compresi i portatori di malattie infiammatorie croniche intestinali (M.I.C.I.). Essendo ormai dimostrato che una buona forma fisica può incidere positivamente sulla salute e sul controllo delle malattie croniche, abbiamo pensato ad una iniziativa che fosse da un lato informativa, ma anche pratica, proprio per imparare insieme quali son le buone abitudini che tutti noi dovremmo adottare per vivere in buona salute”.

Proprio perseguendo questa finalità l’Associazione M.I.Cro. Italia – ODV ha organizzato per domenica 15 aprile una passeggiata in modalità slow nel meraviglioso scenario naturalistico offerto dall’Habitat Rupestre della città di Gravina in Puglia.

Un momento di incontro che sarà impreziosito non solo dal percorso scelto, che attraverserà l’Area Naturalistica di Capotenda, l’Area Archeologica del “Padre Eterno” dove sono presenti numerose sepolture a fossa databili dalla fine del VII alla fine del IV a. C., lo straordinario Ponte acquedotto viadotto Madonna della Stella, ed il complesso “sotterranea” che comprende il Bastione Medievale e la sua incredibile terrazza belvedere ed i suoi ipogei con tracce della civiltà contadina, ed infine la chiesa rupestre di “Santa Maria degli Angeli” (o delle Tombe).

Alla passeggiata sarà presente Lucia Maria Rosaria Demarzio – Dottore in Fisioterapia – che correggerà le nostre cattive abitudini, sfaterò falsi miti, ci consiglierà sul come iniziare una corretta pratica salutista che può essere semplicemente “passeggiare” con regolarità e risponderà ad ogni nostra curiosità di “benessere”.

Una passeggiata interattiva dove interrogare ed interrogarsi su ciò che il nostro corpo richiede per sentirsi “bene”, grazie alla presenza di esperti che risponderanno ai nostri quesiti. La passeggiata è gratuita ma è consigliata la prenotazione. Al raggiungimento del numero massimo di partecipanti le adesioni saranno chiuse.

Programma:

Appuntamento ore 9.00 presso “Capotenda”, area dotata di ampi parcheggi.

Ore 9.30 check list ed inizio attività;

Ore 10.00 inizio passeggiata naturalistica;

Ore 12.30 circa rientro a Capotenda e fine attività.

I Consigli:

– Abbigliamento: scarpe comode e chiuse possibilmente; abbigliamento consono, comodo ed adatto per una escursione e alle differenti e possibili escursioni termiche; un giubbotto o k-way per la pioggia; un cappello per proteggersi dal sole in caso di giornata assolata; uno zainetto dove riporre gli oggetti di valore; acqua.

– E’ un percorso di media difficoltà, circa 2,5 km tra andata e ritorno, su superficie accidentata e con alcune salite non di eccessiva pendenza;

– Non è consigliato per bambini di età inferiore agli 8 anni;

– Sono i benvenuti gli amici a 4 zampe (ma ricordatevi i sacchetti!);

– Anche se non è un percorso per portatori di handicap, presso l’area di “Capotenda” è possibile effettuare una visita guidata ed un percorso personalizzato adatto per carrozzine e diversabili.

Come raggiungere l’area di Capotenda (è dotata di parcheggi):

Per chi viene da Altamura/Bari SS 96, seguire le indicazioni per Irsina e uscire dopo la galleria Gravina-cimitero. Arrivati a Gravina svoltare a sinistra costeggiando sulla destra il cimitero comunale, svoltare quindi a destra verso Madonna della Stella. Percorrere per 1,7 Km la strada panoramica di via Madonna della Stella (vecchia via Santo Stefano) e si arriva a Capotenda.
Per chi viene da Corato, Spinazzola, seguire le indicazioni per Dolcecanto, percorrere la SP 52 e dopo 1,9 Km svoltare all’incrocio a sinistra e dopo 300 metri svoltare ancora a sinistra e percorrere via Madonna della Stella (vecchia via Santo Stefano). Dopo 900 metri subito dopo i binari ferroviari si è arrivati a Capotenda.